Questo sito utilizza Cookies per il proprio funzionamento e per fornire una migliore esperienza di navigazione

Decreto Legge 18.10.2012, n. 179, conv in Legge 17.12.2012 n. 221, Art. 34: Modifiche all'articolo 5 comma 9 DPR 412/1993 in materia di Requisiti e dimensionamento degli impianti termici.

Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese.

Pubblicato nella Gazz. Uff. 19 ottobre 2012,n. 245, S.O.

 

Comma 53. L'articolo 5, comma 9, del decreto del Presidente della Repubblica 26 agosto 1993, n. 412, è sostituito dal seguente:

9. Gli impianti termici siti negli edifici costituiti da più unità immobiliari devono essere collegati ad appositi camini, canne fumarie o sistemi di evacuazione dei prodotti di combustione, con sbocco sopra il tetto dell'edifìcio alla quota prescrìtta dalla regolamentazione tecnica vigente, fatto salvo quanto previsto dal periodo seguente. Qualora si installino generatori di calore a gas a condensazione che, per valori di prestazione energetica e di emissioni nei prodotti della combustione, appartengano alla classe ad alta efficienza energetica, più efficiente e meno inquinante, prevista dalla pertinente norma tecnica di prodotto UNI EN 297 e/o UNI EN 483 e/o UNI EN 15502, il posizionamento dei terminali di tiraggio avviene in conformità alla vigente norma tecnica UNI 7129 e successive integrazioni

 

(ndr: per le cosiddette “caldaiette” per il riscaldamento autonomo nelle singole unità immobiliari sotto i 35 Kw è consentita l'emissione dei prodotti da combustione sulla parete del condominio. Precedentemente a tale modifica tutti i prodotti di combustione dovevano essere in appositi camini, canne fumarie o sistemi di evacuazione, con sbocco sopra il tetto)

Informazioni aggiuntive

  • Natura: Legge (o Decreto Legge)
  • Numero: 179 221 412
  • Anno: 2012 1993
Letto 4810 volte
Pubblicato in Riscaldamento